L’effetto più evidente della globalizzazione culinaria è l’arrivo, anche nelle macellerie più periferiche, di una gran varietà di carni estere.

Molte volte dietro l’importazione, però, si cela il risparmio, soprattutto quando le carni arrivano dall’Est Europa.

Noi vi consigliamo caldamente di non comprarle, quelle, ma se continuate a leggere vi spieghiamo subito perché anche a razze pregiatissime come l’Angus o la Kobe dovete continuare preferire le carni siciliane.

Ecco, non proprio subito, prima vogliamo parlarvi appunto di queste due razze molto pregiate: l’Angus e il Kobe.

Quando comprate l’Angus al prezzo di un vino pregiato, fareste prima a leggere quello che stiamo per dirvi.

Si è cominciato a parlare di Angus, in Italia soltanto pochi anni fa.
Si tratta di una razza nata in Scozia, dagli sforzi di un singolo allevatore, che in poche generazioni riuscì a stabilizzare un Angus di colore nero, muscoloso e senza corna, facile da allevare e resistente alle intemperie.
Si trattava, ai tempi come oggi di una delle migliori razze da bistecca, oggi tra le più comuni negli Stati Uniti, grazie ad una ottima percentuale di grasso intramuscolare, grasso che è la chiave di volta per la riuscita di una buona bistecca.
L’Angus è allevato oggi anche in Italia, quindi le nostre raccomandazioni sono queste: – non fate troppo affidamento all’etichetta che ne indica la provenienza.

  • allo stesso modo non fare troppo affidamento sul nome, Angus, che non certifica la qualità di un taglio da bistecca
  • ispezionate bene quello che state comprando: se non c’è grasso intramuscolare visibile, si tratta di un pessimo Angus!

Ma passiamo alla carne Kobe, che é diventata un vero mito alimentare, c’è addirittura chi dice sia la carne migliore del mondo!

Quelli che l’hanno mangiata dicono che è una delle esperienze più belle per gli amanti della carne.

Vediamo perché tutto ciò invece è solo una truffa. Facendo un po’ di ricerche si capisce subito che ai giapponesi i miti e le favole piacciono.
Hanno una relazione del tutto particolare con i racconti, non c’è quindi da stupirsi se in Europa, qualsiasi sia il luogo dove si pronuncia la parola “Kobe”, le persone pensano subito a quei manzi che vengono massaggiati, bevono birra e ascoltano musica classica, affinché la loro carne diventi più tenera.

Come se fosse vero che bevono birra, infatti non è vero, vengono nutriti con gli scarti di lavorazione dell’industria birraria.

E volete sapere un’altra cosa?
Non è di Kobe il manzo più squisito del Giappone, in realtà i capi di maggior pregio sono i manzi neri alimentati solo con foraggio e cereali fino a 30 mesi. Sono i manzi Waygu la vera prelibatezza giapponese. La caratteristica principale di queste carni, è che non vengono frollate e costano fino a 1000€/kg. Tutte le altre sono “tipo Kobe”.

Per farla breve… in Sicilia stiamo perdendo una grande opportunità che è quella di valorizzare delle carni che non hanno niente, ma proprio niente da invidiare a quelle estere.

Sarà che noi amiamo follemente la nostra terra, la Sicilia. Sarà anche, che secondo noi si dovrebbe essere meno esterofili, quindi noi preferiamo la carne di casa nostra. La preferiamo di gran lunga anche a quella pregiatissima estera.

Sicuramente la domanda che vi state facendo è questa:
Ma quali sono le carni più gustose per la tavola di un vero siciliano?

  • La carne di bovino, indicata per una dieta che richiede un apporto di ferro.
  • La carne ovina, che dal punto di vista nutrizionale può rappresentare una valida alternativa alle carni maggiormente consumate.
  • La carne di pecora, se macellata giovane può essere più tenera e saporita di quella di manzo.
  • La carne suina, che é ricca di proteine, il cui contenuto varia in base alla specie, l’età e il tipo di taglio.

Una delle caratteristiche che rendono pregevole la carne suina è la fibra della sua struttura muscolare: il tessuto connettivo nel maiale è presente in quantità minore rispetto ad altri tipi di carne, rendendola molto più digeribile e assimilabile dall’organismo. Inoltre, contiene tutte le sostanze minerali necessarie per il nostro organismo: ferro, vitamine A, B e D.

La nostra rassegna termina qui.

Vi chiediamo solo una cosa: la vostra macelleria di fiducia vi da la possibilità di acquistare questi carni? Dove vi fornite di solito?