LEGGI L’ARTICOLO E RIUSCIRAI A DISTINGUERE UN FILETTO DA UNA COSTATA ANCHE SE DI SOLITO FAI SEMPRE CONFUSIONE.

Non è facile, ma riconoscere la materia prima è fondamentale per cucinare un’ottima bistecca.

Purtroppo per noi, in Italia non esiste un disciplinare dove la bistecca viene classificata in tagli, ma negli Stati Uniti sì.

Loro fanno differenza tra:

  • Chateaubriand
  • T-Bone/Porterhouse
  • Strip
  • Rib Eye
  • Chuck
  • Flank
  • Skirt

Iniziamo da CHATEAUBRIAND.

Questo taglio viene prelevato dalla regione lombare del manzo, il filetto è un muscolo conico, ha una base larga che salendo si restringe.

È un taglio tenero e magro con poco tessuto connettivo.

Viene tagliato con uno spessore di 5 o 6 centimetri e servito appena scottato in superficie e crudo all’interno.

Continuiamo con T-BONE/PORTERHOUSE:

Queste due tagli sono i n pratica la nostra “Bistecca alla Fiorentina”.ù
Viene staccata dalla lombata del manzo, è un taglio con lʼosso della vertebra lombare, dalla caratteristica forma di una “T” rovesciata, ancora attaccato.

Perché gli americani utilizzano due termini? La differenza sta nella dimensione del filetto.

T-Bone: bistecca con filetto più piccolo e controfiletto più largo.
Porterhouse: bistecca con filetto grande e controfiletto più stretto.

Adesso è arrivato il momento di STRIP STEAK.

Un taglio anatomico che corrisponde al nostro controfiletto o sottofiletto. Non è tenero ma è saporito.

Detto in poche parole è: la porzione più grande, disossata, della T-Bone.

La RIBEYE STEAK è il taglio più gustoso.

Dalla lombata si arriva alla “fracosta”. Questa zona è arricchita da una buona quantità di grasso che diluisce il contenuto di connettivo e la rende tenera e saporita. I francesi la chiamano “entrcote”.

La CHUCK STEAKS

è una bistecca di collo molto saporita ma non amata tantissimo dagli italiani perché è molto difficile da masticare.

Ultima non ultima la FLANK STEAKS.

Questa bistecca viene prelevata dalla pancia del bovino, un muscolo duro ricco di collagene ma relativamente sottile.

Ottimo marinato e tagliato a fette sottili perpendicolarmente alla disposizione delle fibre.

Infine ecco le SKIRT STEAKS.

Sono conosciute anche come “lombetti” sono tagli duri e sottili collegati al diaframma dell’animale.

E con i tagli per oggi abbiamo finito.

Adesso quando vai dal macellaio puoi scegliere meglio il tipo di bistecca che vuoi portarti a casa. Sei d’accordo?

E se ti dicessimo che esiste una carne 100% siciliana, certificata e controllato, tu saresti curioso/a di provarla?

La carne di Scelta Iblea è una carne perfetta per preparare un’ottima bistecca.

Cerca il rivenditore più vicino a te qui